All’EXPO di Milano per parlare di “Management Sostenibile”

IMG_3097 (1)

Lo scorso 7 luglio 2015 si è svolto presso la sala Workshop di Cascina Triulza, il Padiglione della Società Civile di EXPO 2015 il quinto evento del progetto “Il Senso Ritrovato”. Il programma dell’evento è stato affidato ad APCO (Associazione Professionale Italiana Consulenti di Management) che ha organizzato alcuni interventi che testimoniavano l’importanza di una sensibilità sostenibile all’interno delle politiche operative delle imprese. E’ stata l’occasione, rivolgendomi in particolare ad una platea dove vi erano anche diversi consulenti di management, per sottolineare che essere sostenibili all’interno di un’azienda rappresenta un’opportunità attraverso la quale le imprese possono distinguersi sul mercato. L’attenzione non deve essere concentrata più solamente sulla qualità del prodotto o dei servizi che un’impresa produce e propone sul mercato, ma per creare interesse e attirare l’attenzione degli stakeholder è necessario creare valore attorno al prodotto: questo valore aggiunto al prodotto è dato anche da un’etica aziendale, riprendendo sommariamente il rapporto Bruntland, che agisce nell’interesse delle generazioni presenti e di quelle future. La creazione di beni materiali non basta più alle imprese per essere competitive, c’è sempre di più l’esigenza di creare beni immateriali, di creare valore e non da ultimo di creare bene-essere attorno al prodotto. Il valore immateriale di un’azienda non si crea infatti solamente attraverso il prodotto, ma soprattutto rivolgendo l’attenzione a ciò che sta attorno al prodotto: è questa la vera rivoluzione culturale che il mondo delle imprese sta attraversando. L’azienda non è più meramente un’istituzione economica, non è più solamente un contesto dove si produce capitale, ma è prima di tutto uno spazio animato da persone che mettono a servizio dell’azienda le proprie competenze, le proprie capacità, le proprie passioni e il compito dell’impresa è quello di fare emergere i talenti e di mettere nella condizione che le persone lavorino nel migliore modo possibile. In questa ottica il bene immateriale più importante di una aziende sono proprio le sue risorse e ciò che una azienda immette sul mercato sarà l’espressione di questa sensibilità antropocentrica e culturalmente orientata al benessere del territorio nel senso più ampio del termine.

IMG_3011

2 Commenti
  • Lucia

    29 luglio 2015 at 11:53 Rispondi

    Proprio interessante riflettere su questi temi che oggi, nell’attuale fase economica, sono di essenziale importanza.

  • Lucia

    29 luglio 2015 at 11:53 Rispondi

    Proprio interessante riflettere su questi temi che oggi, nell’attuale fase economica, sono di essenziale importanza.

Invia commento