IL CAPITALE UMANO

«Rinunciare ad investire sulle persone per ottenere un maggior profitto immediato è un pessimo affare per la società». Con queste parole papa Francesco, nell’enciclica Laudato sì, esprime la propria preoccupazione per il ruolo del capitale umano nell’attuale sistema economico. Un modello che è auspicabile venga rivisitato alla luce di un nuovo paradigma, che comprenda come la vera innovazione si giochi nel trovare un valore immateriale e di lungo periodo per tutti laddove comunemente si ricerca un valore materiale immediato .  E per fare questo occorre uno sguardo maieutico antropologico. Cioè l’imprenditore e la società in generale sono veramente innovatori quando fanno risorgere la persona, il lavoratore, quando trovano un valore dove si supponeva che non ci fosse. Le aziende e le comunità che oggi crescono, infatti, sono quelle capaci di trasformare i problemi in opportunità, di far fiorire i talenti delle persone che così diventano un valore per l’intera società. Questa è l’economia sostenibile.

Il capitale umano. Le relazioni nelle organizzazioni
È a questi temi che è dedicato il prossimo incontro del roadshow “Per il Bene Comune” promosso da Sara Cirone Group società Benefit in collaborazione con il Corriere cesenate, i settimanali cattolici e con il patrocinio di The Economy of Francesco, della Regione Emilia Romagna e dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile. L’evento, che sarà plastic free, si terrà a Cesena martedì 3 marzo alle ore 18.00 presso la Sala Cacciaguerra e avrà come titolo “Il capitale umano. Le relazioni nelle organizzazioni”.
Dopo i saluti introduttivi di Enzo Lattuca, Sindaco del Comune di Cesena e di S.E. Mons. Douglas Regattieri, Vescovo di Cesena-Sarsina, ci sarà una tavola rotonda cui prenderanno parte Francesco Marinelli, Segretario Generale CISL Emilia Romagna, Isabella Covili Faggioli, Presidente Nazionale AIDP, Rocco De Lucia, Siropack Italia, Giancarlo Petrini, Direttore Generale Credito Cooperativo Romagnolo, Sara Cirone, Fondatrice della Società Benefit Sara Cirone Group. Modererà l’incontro Francesco Zanotti, Direttore del Corriere Cesenate.

L’importanza delle relazioni
La discussione metterà in luce come siano le relazioni tra persone, imprese e territori che determinano il valore per la comunità, l’ambiente e la civiltà.
Secondo la prospettiva di papa Francesco, da cui scaturisce la riflessione dell’intero roadshow introduttivo all’evento “The economy of Francesco” che si terrà ad Assisi il 26-28 marzo, il lavoro è una fonte primaria di dignità. È dunque urgente la necessità di costruire una società degna, che sia capace di coniugare sviluppo scientifico-tecnologico e reimpiego di lavoratori che le trasformazioni repentine rendono non immediatamente impiegabili, ma che con un adeguato piano di riqualificazione professionale possono tornare ad operare per la comunità. Occorre dunque accelerare e mettere al centro della discussione del mondo del lavoro quella che si profila essere una nuova sfida per le istituzioni, le imprese, le organizzazioni, ovvero l’adozione di nuovi modelli di solidarietà che abbiano alla base un solido e collaborativo network tra persone, imprese, istituzioni, organizzazioni e territori.

Un tema di fondamentale importanza
Si tratta di un tema vitale per le comunità e l’intera civiltà poiché ha a che fare con la fame di vita, la dignità, l’energia vitale che è motore determinante per lo sviluppo economico e sociale.
Occorre recuperare quel modello di ecologia integrale che caratterizzava anche il lavoro dei monaci nelle abbazie, in cui il capitale umano era elemento fondamentale di successo poiché concepiva il lavoro come coincidenza perfetta tra aspetto “umanistico” e aspetto materiale e si integrava in maniera armoniosa con l’ambiente.
Solo così potremo ricostruire comunità vive, con sogni comuni e con uno sviluppo che sia sostenibile sotto tutti i punti di vista.

Opere concrete
Nell’incontro del 3 marzo a Cesena vedremo come sia possibile mettere in pratica soluzioni concrete che creino futuro, opere che vengano poste in essere insieme, in una rete ardente di vitalità per ridonare speranza e nuova linfa alle imprese, ai lavoratori che in essa lavorano e alla società tutta.


SARA CIRONE GROUP SRL SOCIETÀ BENEFIT

Condividi l’articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Cerca

Categorie

Seguici

Ultimi articoli