LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’UOMO COMPIE 70 ANNI 

In un tempo come il nostro, in cui si avverte forte la minaccia della violenza, della guerra, del terrorismo, in un tempo in cui le diseguaglianze hanno raggiunto a livello globale condizioni insostenibili, in cui pregiudizi e razzismo lacerano, dividono e rischiano di condurre all’abbrutimento la nostra civiltà, l’occasione rappresentata dal settantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo è stimolo per riscoprire e rimettere al centro dell’agire di tutti i principi alla base della Dichiarazione.

10 Dicembre 1948
Tutti gli uomini nascono liberi e uguali, tutti hanno libertà di pensiero e di espressione, tutti sono uguali davanti alla legge e possono chiedere asilo.
Tutti hanno il diritto alla vita, all’istruzione e a realizzare una vita degna. Al di là della religione, della razza e del sesso e al di là dello Stato in cui vivono. Principi importanti, fondamentali, che per la prima volta nella storia il 10 dicembre 1948 vennero messi nero su bianco dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il consesso internazionale, riunitosi a Parigi all’indomani della Seconda Guerra Mondiale, comprese che «il riconoscimento della dignità di tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo», così come si legge nel preambolo della Dichiarazione.

Il Documento più tradotto al mondo
Oggi la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è il documento più tradotto al mondo, disponibile in oltre 500 lingue diverse. Ed è proprio in occasione del settantesimo anniversario della promulgazione di questo documento essenziale che è utile riscoprirne il contenuto e l’importanza che tali diritti rappresentano nella vita quotidiana di ciascun essere umano.

Tutti insieme per la civiltà
Ogni giorno pubblicheremo un articolo che compone la Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo. Ogni giorno lavoreremo per questi principi, perché siamo fermamente convinti che persone, imprese e territori possono fare qualcosa insieme per contribuire alla civiltà.

SARA CIRONE GROUP SRL SOCIETA’ BENEFIT

Condividi l’articolo

Lascia un commento

Cerca

Categorie

Seguici

Ultimi articoli