Letteratura, linguaggi comunicativi e territori

Dal 5 al 9 aprile, Librarsi in crociera è l’iniziativa dell’Associazione FARE LEGGERE TUTTI che unisce il viaggio all’apprendimento: ma non solo.

Ragazzi provenienti dalla Scuola media inferiore e superiore di Torino e Reggio Calabria affrontano due viaggi: quello sulla Costa Pacifica e quello permesso dalla letteratura, dentro se stessi alla scoperta dei linguaggi possibili con cui esprimersi.

Abbiamo deciso di partecipare a questo evento perché crediamo che la letteratura, qui rappresentata da Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, si integri pienamente con la prospettiva della sostenibilità sociale.

Questione di identità

La società attraversa cambiamenti incessanti ad opera di numerosi fattori in connessione fra loro, dalla tecnologia all’economia. In questo scenario latitano modelli di riferimento e il mantenimento del nostro orientamento nell’agire sociale è fortemente a rischio.

La responsabilità, la libertà e la scelta sono dimensioni che necessitano di nuovo slancio e motivazione a livello personale e sociale. L’associazionismo e gli incontri tra persone sul territorio possono provvedere a instaurare un legame virtuoso che unisca etica, reciprocità, comunità nella creazione di valore condiviso.

Associazioni, territorio e comunità

FARE LEGGERE TUTTI è un’associazione radicata e operante nel territorio di Ravenna nata da un’idea di Rosanna Pasi.

Si occupa di iniziative volte alla sensibilizzazione alla lettura e alle arti destinata alla comunità: in particolare, a operatori, genitori, bambini, ragazzi e soggetti svantaggiati. Sono insegnanti, genitori, educatori, linguisti, sociologi, professionisti del settore editoriale che animano l’associazione e guidano alla scoperta di nuove forme di lettura e comunicazione.

Progetti, iniziative, eventi rappresentano l’impegno concreto sviluppato in sinergia con le istituzioni locali per portare le persone all’incontro e all’aggregazione nel territorio, per edificare reti civiche e l’associazionismo della società civile.

I progetti di FARE LEGGERE TUTTI interessano la contaminazione tra lettura e arti performative nella convinzione di un positivo incontro tra linguaggi diversi (ma non opposti) che possano arricchirsi dallo scambio in una prospettiva di crescita reciproca.

I temi delle conferenze

I docenti che ci hanno accompagnato nel viaggio sono stati: Francesco Niccolini (drammaturgo), Roberto Pasini (esperto dei linguaggi digital media), Maurizio Lozzi (giornalista, sociologo, scrittore), Donata Rosi Pirrone (esperta dei linguaggi della danza e tecnologie dello spettacolo).

Il Gattopardo è stato analizzato come narrazione da molteplici punti di vista: nella relazione tra linguaggio letterario e cinematografico; nella doppia prospettiva di cambiamento e immobilità in rapporto alle dinamiche tecnologiche moderne e attuali; come metafora sociale e narrazione che coinvolge più linguaggi e rappresentazioni simboliche.

Letteratura e sostenibilità

Due ambiti che si completano e si corrispondono: vediamo in che modo. L’Agenda 2030 si pone come obiettivo un’educazione di qualità, equa e inclusiva, garanzia di apprendimento per tutti (Goal 4): l’Associazione FARE LEGGERE TUTTI intende raggiungere le persone nel territorio per trasmettere valori culturali favorendo una reale prospettiva di crescita comune capace di restituire alle persone un concetto di identità, da preservare e da radicare nelle comunità locali.

Ulteriore sintonia con l’Agenda 2030, letteratura significa apprendimento e crescita. Questo aderisce a un concetto di benessere olistico, sia materiale che spirituale: in questo senso, vengono assicurate la salute e il benessere per tutti e per tutte le età (Goal 3).

Infine, se la letteratura reca consapevolezza all’individuo, veicolando contenuti espressivi, essa consente allora anche alla comunità di dotarsi di significati condivisi che alimentano di valori del vivere bene: in questo modo, la civiltà (dalla dimensione piccola a quella grande) può continuare il suo processo evolutivo. Perché sappiamo che proprio nella comunità possiamo ritrovare la base della convivenza che prelude all’armonia e al rispetto reciproco tra i viventi.

Partecipare all’evento Librarsi in crociera ha voluto dare un nuovo impulso al nostro supporto al modello economico sostenibile, seguendo questa volta il percorso all’insegna della bellezza, della metafora letteraria, della condivisione culturale.

3 Commenti
  • Rosanna Pasi

    9 aprile 2017 at 9:05 Rispondi

    Straordinario. Grazie!

  • Pasqualina Santoro

    10 aprile 2017 at 20:14 Rispondi

    Stupendo!!

  • Pasqualina Santoro

    10 aprile 2017 at 20:14 Rispondi

    Stupendo!!

Invia commento